Umani patogeno enterico interiorizzazione di assorbimento radicale in colture alimentari

Con un numero crescente di epidemie e di malattie associate con prodotti contaminati prima del raccolto, comprendere le potenzialità e i meccanismi di produrre contaminazione da patogeni enterici possono aiutare nello sviluppo di preventivi e post-raccolta, l’elaborazione di misure per ridurre le popolazioni microbiche. Gli agenti patogeni enterici localizzati in siti sotterranei su tessuto vegetale verde a foglia ne impediscono la rimozione durante il lavaggio e l’inattivazione da parte dei disinfettanti. L’assorbimento radicale di agenti patogeni enterici e la successiva internalizzazione è stata una vasta area di ricerca con risultati che variano a causa delle differenze nella progettazione sperimentale, nei sistemi testati e negli agenti patogeni e nelle colture utilizzate. Viene esaminato il potenziale di assorbimento di agenti patogeni di origine alimentare, sia batterici che virali, attraverso le radici nelle colture alimentari. Vari fattori mostrati per influenzare la capacità dei patogeni umani di interiorizzare includono substrato di crescita (suolo vs. soluzione idroponica), stadio di sviluppo della pianta, genere e/o ceppo patogeno, livello di inoculo e specie vegetali e cultivar. Sono stati ipotizzati anche diversi meccanismi di internalizzazione (“attiva” contro “passiva”) dei batteri alle radici delle piante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.