L’incomparabile Rose O ' Neill

Rose O’Neill ca 1900, Wikimedia Commons, Public Domain

Rose O’Neill era una suffragetta di rinomata bellezza e un’artista autodidatta. In giovane età, Rose ha acquisito notorietà illustrando libri e riviste popolari del suo tempo. In poco tempo, Rose era la donna più pagata e più giovane del settore. Ma lei non è conosciuta bene per questo. La sua realizzazione più famosa è la sua invenzione dell’amata bambola Kewpie.

CRESCENDO

Il 25 giugno 1874, Rose Cecil O’Neill nacque a Wilkes-Barre, in Pennsylvania. Suo padre era William Patrick Henry. Sua madre era Alice Cecilia Asenath Senia Smith O’Neill, ma tutti la chiamavano ” Meemie.”Aveva due sorelle di nome Lee e Callista, e tre fratelli chiamati Hugh, James e Clarence.

Rose discendeva da una lunga serie di amanti dell’arte di tutti i tipi; suo padre vendeva libri e sua madre era una musicista, un’attrice e un’insegnante di talento. In gioventù, Rose viaggiò con la sua famiglia in carro nel Nebraska rurale, dove trascorse i suoi anni formativi. La sua famiglia si sostenne ferocemente nei loro sforzi artistici.

Rose era una specie di prodigio. Entrò e vinse un concorso di disegno per l’Omaha World-Herald quando aveva tredici anni. Rose lasciò il Nebraska per Manhattan alla tenera età di 19 anni e vendette il suo primo romanzo, Gli amori di Edwy. Ma gli editori erano più interessati al portafoglio di illustrazioni che mostrava loro.

Rose O’Neill, circa 1907, Wikimedia Commons, Public Domain

In poco tempo, Rose ricevette commissioni per i suoi disegni, e la sua carriera come illustratrice professionista guadagnò rapidamente slancio. La sua opera è apparsa in riviste popolari come Ladies Home Journal, Good Housekeeping e Woman’s Home Companion. Rose disegnò anche brevi fumetti per Puck Magazine, una pubblicazione umoristica.

BONNIEBROOK

Rose stava ottenendo attenzione, fama e denaro a New York. La sua famiglia decise di trasferirsi dal Nebraska al Missouri dove vivevano in una fattoria negli Ozarks della contea di Taney, Missouri. Rose è stato incantato con le montagne, boschi, e torrenti presso la fattoria, e battezzato il luogo “Bonniebrook.”

1 Giugno 1937, Rose O’Neill a Bonniebrook, Wikimedia Commons,Public Domain

MATRIMONIO

Rose sposò il suo amico di penna di lunga data, Gray Latham, nel 1896. All’inizio, il matrimonio sembrava reciprocamente vantaggioso. Gray si piacquero con la famiglia O’Neill e persino si trasferì con loro a Bonniebrook per un po’. A quel tempo, Rose era l’unico fornitore per la sua famiglia negli Ozarks.

Rose scoprì che Gray stava intercettando i suoi stipendi e spendendo tutti i suoi soldi per se stesso. Rose chiese il divorzio nel 1901 e Gray morì nel 1907.

Mentre Rose aspettava il divorzio da Gray, ha iniziato a ricevere lettere d’amore anonime. Il suo ammiratore segreto si rivelò essere il signor Harry Leon Wilson, un editore di Puck. I due si sposarono nel 1902. Sfortunatamente, erano diseguali per quanto riguarda il temperamento. Rose era vivace e ottimista, mentre Harry era spesso depresso e triste. I due divorziarono e Rose non si sposò mai più né ebbe figli, a parte i Kewpies.

KEWPIES

Rose O’Neill Kewpie illustrazione, Internet Archivio di Immagini del Libro — Wikimedia Commons, Senza Restrizioni

Kewpies sono piccolo e caratteristico bambini, parte cherubino e parte elf, chiamato per il Dio Romano, Cupido. Essi sono conosciuti dalla loro testa top-nodo, mani stelle marine, sorriso a forma di anguria, e gli occhi laterali guardando. Nelle illustrazioni, Kewpies ha risolto i problemi usando arguzia, fantasia e malizia. Rose li spiega come “una sorta di piccola fata rotonda la cui unica idea è quella di insegnare alle persone ad essere allegri e gentili allo stesso tempo.”

Bonniebrook ha servito come musa per Rose, e dove afferma che i Kewpies sono venuti da lei in un sogno che penzolava dalle sue lenzuola e scatenava adorabili devastazioni. Durante il Natale del 1909, Rose pubblicò i suoi Kewpies in una rivista femminile per la gioia e la soggezione del pubblico americano. Erano una sensazione istantanea.

Due tedeschi fatte bisque Kewpies, c. 1912-1913, cortesia Scottdoesntknow, Creative Commons

Rosa Brevettato la Bambola Kewpie nel 1913, e il rinomato tedesco creatore di bambola J. D. Kestner li ha prodotti. Kestner ha fatto piccole bambole bisque e inviato Rose alcuni. Insoddisfatta delle bambole, Rose andò in Germania e fece distruggere gli stampi. Sentiva che non assomigliavano per niente alla sua visione.

Ha lavorato con uno studente d’arte adolescente per creare stampi perfetti che vanno da 1 a 12 pollici di altezza. I Kewpies avevano un adesivo a forma di cuore applicato al petto, e Rose ha firmato il piede di molti di questi originali. Ancora oggi, un Kestner Kewpie firmato è molto ricercato dai collezionisti.

SWEET MONSTERS

Rose era l’illustratrice femminile più ricca degli Stati Uniti nel 1914. I suoi successi finanziari le hanno permesso di sostenere la sua famiglia a Bonniebrook mentre viaggiava attraverso l’Europa.

Rose si adatta perfettamente agli artisti e agli scrittori boemi in Europa. Ha partecipato e ospitato feste dove si strofinò gomiti con il meglio. Ha studiato sotto maestri contemporanei, tra cui Auguste Rodin.

The First Love of Death di Rose O’Neill, per gentile concessione di Internet Archive Book Images

L’arte di Rose ha preso una piega drasticamente oscura in Europa. Rose ha chiamato queste opere la sua arte “Dolce Mostro”. Disegnava esseri mitici grotteschi, contorti in pose delicate che sembravano sfidare la loro natura bestiale. Le opere erano sia rivoltanti che accattivanti.

Mentre alcuni abbracciavano la sua arte, altri criticavano. Rose ha detto questo dei suoi critici, ” Ci sono alcune persone che hanno trovato alcune delle mie foto rivoltanti. Fanno male all’occhio. Ma non sono abbattuto come Poe. Sono innamorato della magia e dei mostri e del dramma della forma che emerge dall’informe.”

DIRITTI DELLE DONNE

Rose spesso disegnava le sue illustrazioni dalla sua casa a Bonniebrook, perché gli uffici delle pubblicazioni di New York che l’avevano assunta non avevano il bagno delle donne. A quel punto, i Kewpies hanno fruttato oltre 1,4 milioni di dollari, circa million 35 milioni nel denaro di oggi. Rose si rese conto che poteva usare Kiewpies per difendere la sua più grande passione: il diritto di voto per le donne.

Nel 1914, un aereo sorvolò una fiera di Nashville, pilotato dalla pioniera dell’aviazione Katherine Stinson. Mentre la folla sotto guardava, Katherine scatenò una pioggia di piccole bambole kewpie di celluloide a terra sotto sospese da minuscoli paracadute gialli. Ognuno di loro indossava una fascia con uno slogan per i diritti delle donne.

Suffrage Kewpies, Wikimedia Commons, Public Domain

Le sue illustrazioni hanno cominciato a prendere una svolta politica anche. Kewpies ora aveva una causa e spesso portava iscrizioni come ” Voti per le nostre madri!”Alcuni si sono lamentati del fatto che Rose non dovrebbe trascinare i Kewpies in questo. A Rose non importava. Aveva un appartamento a Greenwich Village. Rose avrebbe appeso uno striscione attraverso la finestra del suo appartamento a sostegno del movimento per i diritti delle donne. Ha partecipato a proteste e marce con la sorella Callista. Rose ha lavorato duramente per il movimento suffragette. Nel 1920, le donne ottennero il diritto di voto.

PENSIONAMENTO

Dal 1930, Rose ha speso la maggior parte del suo denaro sostenere la sua famiglia e gli amici. I Kewpies sono passati di moda e la Grande Depressione ha colpito duramente gli O’Neill. Nel 1937, Rose andò tranquillamente in pensione nella sua amata casa di Bonniebrook. Ha scritto le sue memorie con il biografo Vance Randolph. Rose morì di insufficienza cardiaca, a causa della paralisi il 6 aprile 1944. È sepolta con la sua famiglia a Bonniebrook. Il suo libro di memorie è stato pubblicato postumo. Ha scritto:

” Fai buone azioni in modo divertente. Il mondo ha bisogno di ridere o almeno sorridere più di quanto non faccia.”-Rose Cecil O’Neill

ULTERIORI LETTURE

La storia di Rose O’Neill, di Rose Cecil O’Neill

Rose O’Neill:La ragazza che amava disegnare, di Linda Brewster

Kewpies e oltre: Il mondo di Rose O’Neill, di Shelly Armitage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.