Dopo 17 Anni di Carcere, Rosa Jimenez Attende la riapertura del processo di Rilascio o di

Rosa Jimenez (Foto di Jana Birchum)

nel corso di un’audizione Gen. 14, U. S. Magistrato Giudice Andrew Austin ha chiesto perché Travis County Procuratore distrettuale Margaret Moore vorrebbe sottoporre Rosa Jimenez ad un nuovo processo. “Ha letto gli ordini dei quattro diversi giudici che hanno detto che pensano che questo sia un processo molto infermo”, ha chiesto Austin, ” e probabilmente c’è una donna innocente che è seduta in una prigione per 17 anni?”

Jimenez non ha mai tenuto suo figlio e non ha visto sua madre in Messico da 17 anni.

Un portavoce dell’ufficio del procuratore ha detto che non è stata presa alcuna decisione sull’opportunità di riprovare Jimenez, che è stato riconosciuto colpevole nel 2005 di aver soffocato Bryan Gutierrez di 21 mesi spingendogli un batuffolo di asciugamani di carta in gola. Ma il tempo è breve: U. S. Il giudice Lee Yeakel ha ordinato che Jimenez essere rilasciato o riprovato da febbraio. 25. E secondo l’ufficio del Procuratore generale, un nuovo processo è quasi certo; anche i membri non identificati dell’ufficio del procuratore che erano presenti all’udienza di martedì hanno sostenuto l’idea.

Nel tentativo di tenere Jimenez in prigione fino a quando gli appelli dello stato sono esauriti, l’A. G. ha chiesto al giudice Austin di rimandare la scadenza a tempo indeterminato, sostenendo che qualsiasi tentativo di trasferire il Jimenez non documentato nella contea di Travis per un nuovo processo potrebbe consentire agli ufficiali di Immigration and Customs Enforcement di strapparla in viaggio e portarla in Messico, privando lo stato del nuovo processo. Austin ha facilmente smantellato l’argomento, chiedendo quali prove lo stato aveva per la loro teoria del GHIACCIO. Assistente Procuratore generale Jon Meador balbettò, ” Bene, solo i fattori sconosciuti.”

Se la richiesta dello stato viene accolta, il processo richiederebbe facilmente più di un anno e Jimenez ha sviluppato una malattia renale cronica allo stadio IV. Secondo Vanessa Potkin, l’avvocato di Jimenez del Progetto Innocence, avra ‘ bisogno di un trapianto. Essere in custodia, ha detto Potkin, ” lei non avrebbe mai entrare in una lista, lei non avrebbe mai nemmeno essere considerato. Se lo stato lo trascina fuori si trasformerà in una condanna a morte per la signora Jimenez.”

Jimenez stava facendo da babysitter a Gutierrez nel suo appartamento di North Austin nel 2003 quando barcollò in cucina, soffocando. La 20-year-old Jimenez – incinta di sette mesi e con la propria figlia di 1-year-old – in seguito ha detto che gli ha dato la manovra di Heimlich e ha cercato di rimuovere tutto ciò che stava ostruendo il suo respiro, ma è svenuto. Urlando, lo portò nell’appartamento accanto. EMS arrivò e tirò una massa di asciugamani di carta compattati dalla trachea di Gutierrez. A quel punto il suo cervello era gravemente danneggiato. Morì in ospizio tre mesi dopo.

Al processo del 2005, i pubblici ministeri hanno chiamato tre testimoni esperti che hanno insistito sul fatto che Gutierrez non avrebbe potuto ottenere gli asciugamani di carta bloccati in gola da solo. L’avvocato del processo di Jimenez aveva fondi limitati – e il giudice rifiutò le richieste di denaro per assumere lo stesso calibro di esperti che lo stato aveva chiamato-così mise un medico legale del Connecticut sul banco degli imputati. Sotto esame incrociato, l’esaminatore è stato scosso. Nel corridoio durante una pausa, ha detto ai pubblici ministeri di ” andare a scopare sé.”Quando l’esame incrociato è ripreso, gli è stato chiesto del commento e ha risposto: “Questa è una citazione esattamente corretta.”Il giudice della contea di Travis Charlie Baird in seguito disse:” Sarebbe difficile immaginare un testimone peggiore.”Jimenez è stato condannato e condannato a 99 anni.

Due anni dopo, la storia di Jimenez è stata al centro di un pluripremiato documentario messicano, Mi Vida Dentro, che ha messo in evidenza i processi ingiusti dati alle donne immigrate senza documenti in America. L’allora presidente eletto del Messico, Enrique Peña Nieto, sostenne Jimenez. Ben presto, l’Innocence Project, un’organizzazione che lavora per scagionare gli accusati ingiustamente, si avvicinò al caso. Hanno fatto appello alla sentenza di Jimenez e hanno portato un gruppo di esperti noti a livello nazionale che, contraddicendo lo stato, hanno detto che i bambini hanno effettivamente oggetti di grandi dimensioni bloccati nelle loro gole e che la morte di Gutierrez è stata probabilmente un tragico incidente. Nel 2010, il giudice Baird ha respinto la condanna e ha ordinato un nuovo processo.

U. S. Il giudice Lee Yeakel

Prevedibilmente, il suo ordine è stato invertito dalla Corte d’Appello penale, che ha concordato che l’avvocato di Jimenez era stato “superato”, ma ha detto che la Costituzione non richiede somme uguali da spendere su entrambi i lati di un caso. Il progetto innocenza poi spostato il loro appello al lato federale del processo e, otto anni dopo il giudice Baird buttato fuori la condanna, Giudice Austin raccomandato lo stesso, dicendo Jimenez non aveva ricevuto un processo equo. Yeakel concordato e impostare il febbraio. 25 scadenza.

Come da istruzioni del tribunale, Jimenez sarà presto trasferito al carcere della contea di Travis in preparazione per il suo rilascio o nuovo processo. Qui è dove ha partorito il suo secondo figlio, un maschio, nel 2003 in attesa di processo. Da allora, ha avuto pochi contatti con la sua famiglia; non ha mai tenuto suo figlio e non ha visto sua madre in Messico, poiché le regole impediscono alle famiglie dei condannati per un crimine di ottenere i visti per visitarli. Le telefonate sono limitate a cinque minuti ogni sei mesi. Se rilasciato, ha detto Potkin, Jimenez tornerà probabilmente in Messico, dove vive la sua famiglia. “Tutto quello che vuole fare è andare a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.