Citywire USA

Scrivere un profilo di Ron Carson è un po ‘ come cercare di sparare a un bersaglio in movimento.

A peggiorare le cose, in questa analogia lo scrittore non ha talento discernibile per il tiro e il bersaglio si muove davvero molto velocemente.

Il ritmo del cambiamento all’interno del business multi-sfaccettato di Carson significa che le statistiche e i fatti corretti una settimana sono obsoleti il prossimo man mano che vengono fatte nuove offerte, vengono fissati nuovi obiettivi e vengono disegnati confronti sempre più ambiziosi.

“Saremo letteralmente l’Amazon o Netflix dei servizi finanziari”, dice.

Beh, non si può ottenere molto più ambizioso di quello. Ma ancora, si ottiene il punto.

Carson è nel 35 ° anno della sua carriera di consulenza di grande successo e potrebbe essere perdonato se stesse cercando di rallentare in questa fase, essendo diventato nonno per la prima volta quest’anno. Invece, sembra accelerare.

‘Con il mio entusiasmo, convinzione e fiducia in quello che sto facendo, continuerò a farlo finché sto fornendo leadership e crescita alla mia organizzazione,’ dice.

In questo momento non ci sono dubbi sulla crescita. Attualmente è in un roadshow di un uomo in tutto il paese nel tentativo di far crescere la sua rete di RIAS, partner di Carson Group, e l’azienda è in procinto di aggiungere 18 aziende al suo conteggio di 56. Carson ha anche tenuto colloqui con un RI 10 miliardi di RIA su una possibile acquisizione – un accordo che avrebbe più del doppio delle dimensioni del business, anche se questo è attualmente in attesa a causa della cattiva salute del proprietario. Oh, e sta anche cercando di acquistare due asset manager boutique per aumentare la sua offerta di investimento.

Aggiungi a questo un 2016 molto occupato e 2017-in cui ha interrotto una partnership di 28 anni con il broker-dealer LPL per passare a Cetera, e ha venduto una quota del 29% nella sua attività al negozio di private equity Long Ridge Equity Partners e ai suoi senior manager per $30 milioni-e si inizia a vedere la sfida affrontata dal tiratore non – così-sharp.

‘Non si tratta affatto di soldi’, dice, riferendosi all’unità di crescita dell’azienda. Ho piu ‘ soldi di quanti potrei spendere. Si tratta di un movimento.

‘Quando Fidelity e Vanguard iniziato, avevano una nobile causa – lo spazio piano di pensionamento per Fidelity e di essere un fornitore di fondi a basso costo per Vanguard. Nessuno è emerso nello spazio di gestione patrimoniale per essere un sostenitore del consumatore, per parlare di totale trasparenza del consumatore e di essere il più possibile privo di conflitti. E ‘ il momento giusto. Saremo un nome familiare entro 10 anni.’

IMPARARE A FLYCarson prima imparato a volare all’età di 16 anni in quattro posti del padre, che la famiglia avrebbe usato per andare in vacanza.
‘ Ci saremmo arrivati più velocemente guidando. Giuro che quella cosa era così lento, ‘ scherza. “Odiavo ogni secondo, perché mi spaventava, ma mio padre insisteva perché imparassi.’Nel 2000, le sue lezioni hanno cominciato a pagare come Carson ha preso a volare di nuovo. La mancanza di connettività di Omaha aveva iniziato a frenare la sua attività.
Dopo aver totalizzato 6.500 ore di pilotaggio di un jet da allora, quest’anno ha rinunciato ai controlli e può essere trovato nella parte posteriore strategizing con il suo team, invece.”Siamo letteralmente l’Air Force One lassù”, dice. “Abbiamo piena capacità di business, stiamo facendo cose. Stiamo avendo riunioni strategiche, spara could potremmo anche avere le nostre riunioni del consiglio sull’aereo.’
Dice che l’aviazione privata è fraintesa da molti come una stravaganza. Insiste sul fatto che in realtà è additivo al business a causa del tempo che risparmia e degli incontri che può far accadere.
‘È una macchina del tempo’, dice. ‘È uno dei migliori strumenti che abbia mai avuto per far crescere la mia attività. Fino a quando non lo si utilizza non si rendono nemmeno conto di tutti i vantaggi dal punto di vista aziendale.’

CHECK-IN

Prima di arrivare a tutta questa attività e ambizione, facciamo un passo indietro.

Carson è il fondatore e amministratore delegato del Gruppo Carson, che consiste in due attività principali. Il primo è Carson Group Partners – una rete di quello che sarà presto 74 aziende RIA, alcuni dei quali sono di proprietà in tutto o in parte dal Gruppo Carson. Altri non sono attualmente di proprietà della ditta, ma potrebbe essere un giorno. Una di queste 74 aziende è proprio business RIA di Carson, Carson Wealth Management.

L’altra attività importante è Carson Group Coaching, che fornisce servizi di coaching e consulenza a circa 5.000 consulenti in 1.284 uffici in tutto il paese. Questo include la formazione pratica di gestione e consulenza aziendale. Fornisce inoltre indicazioni su marketing, siti web, tecnologia, conformità e pianificazione delle successioni. Coloro che si uniscono ai partner del Gruppo Carson ottengono tutto questo e utilizzano la proposta di investimento Carson (vedi Boarding Now box ).

Carson dice che dice ad altri consulenti cosa fare nella sua attività di coaching, ma nella partnership lo fa per loro.

Mentre gran parte del suo lavoro quotidiano è focalizzato sulla crescita della partnership-da qui il tour nazionale-l’attività complessiva si basa sia sul carisma innegabile di Carson che sul successo della sua attività RIA. Dopo tutto, se Carson Wealth Management non è un successo, perché tutti quei consulenti lo ascoltano? Come l’altro saggio di investimento di Omaha, Warren Buffett, la propria attività di Carson deve fare il business se la sua saggezza ben pagata varrà un centesimo.

Ma questo non è un impero costruito sulla sabbia. Carson Wealth Management zecche tutte le caselle che una RIA dovrebbe, con 11 consulenti che supervisionano assets 1,6 miliardi in attività in gestione. È a pagamento con particolare attenzione alla pianificazione finanziaria. Addebita una percentuale del patrimonio del cliente, che mira a ridurre al minimo, ed è trasparente sui costi totali che un cliente pagherà.

‘Sono tutto sulla trasparenza. Sono tutto circa il cliente davvero capire quello che stanno pagando e come ognuno viene pagato,’ Carson dice.

Ciò significa che l’azienda comunica ai clienti la loro commissione totale, comprese le commissioni di consulenza, le spese di piattaforma e le eventuali commissioni di negoziazione che potrebbero incorrere.

‘Riveliamo tutte le commissioni e i costi presso la nostra azienda,’ Carson dice. “Qualcuno entrerà e dirà che sono costosi ma non lo sono. Sono in realtà meno, ma stanno esponendo solo la loro commissione e stiamo esponendo tutte le commissioni verso il basso per una transazione o il costo di un commercio. Stiamo svantaggiando noi stessi perché stiamo giocando ad uno standard più elevato rispetto alla maggior parte delle persone che stiamo competendo contro.’

TEMPI TURBOLENTI

La dedizione di Carson alla trasparenza e al disgusto per la commissione può essere una pratica standard nella comunità RIA oggi, ma c’è stato un tempo in cui era in una netta minoranza.

Ricorda un incontro nel 1994 quando il suo allora broker-dealer LPL propose per la prima volta un programma senza commissioni basato su attività.

‘Ricordo di essere tornato e di aver detto a mia moglie: ” Ho appena sentito la cosa più incredibile che penso sarà il futuro”, dice.

‘ Ma ero la minoranza in quella riunione. Ricordo che la maggior parte dei consiglieri in quella riunione disse: “Non lo farei mai. I miei clienti non lo vorrebbero mai. Sono più a loro agio a pagare le commissioni.”Questo era il codice per:” Non sanno davvero cosa stanno pagando e sono a loro agio nel pensare che stanno ottenendo qualcosa per niente.”‘

Carson dice che non ha mai amato vendere prodotti che potrebbero lasciare il cliente in discussione che stava beneficiando di più. Mentre buono per la sua coscienza, questo approccio è stato un male per gli affari quando stava iniziando in Nebraska nei primi anni 1980. Gli agricoltori che chiamavano a freddo, molti dei quali avevano pochi soldi da risparmiare, si rivelarono difficili.

‘E’ stata dura, ‘ dice. Non ho avuto il riconoscimento del nome. Chiamerei a freddo da un elenco telefonico.’

Carson stava guidando più di mille miglia a settimana attraverso il Nebraska per visitare i clienti, ma non arrivava da nessuna parte.

” Sono arrivato a un punto in cui odiavo questo business”, dice. ‘Stavo solo macinando via come un one-man band.’

Dopo non essere riuscito a rompere revenue 30.000 in entrate lorde all’anno dopo sei anni, Carson era pronto a gettare la spugna. Fu nel profondo della sua disperazione che trovò il successo. Con niente da perdere e nessun desiderio di vendere, Carson ha iniziato a chiamare i suoi clienti solo per vedere come stavano facendo. Questo ha scatenato il tipo di conversazioni che non aveva avuto prima, aumentando le relazioni e alla fine portando a una svolta nelle sue fortune.

‘ Ho imparato che se si ha un genuino interesse per le persone, avuto modo di conoscerli e potrebbe fornire atti casuali di gentilezza, sarebbero aperti ad avere una conversazione con voi. Io la chiamo ” reciprocità emotiva.”Si sentono bene con quello che sto facendo per loro e come diventano un cliente continuiamo a fare un sacco di piccole cose per loro.’

CONTROLLO DEL TRAFFICO

Mentre sarebbe semplificando troppo le cose per dire che è stato tutto semplice per Carson da quella realizzazione, stava producendo circa million 1 milione entro due anni, e quel numero è salito solo più in alto da allora.

Oggi si concentra sulla crescita piuttosto che sulla sopravvivenza. Nel maggio 2016, ha venduto una partecipazione del 29% nel Gruppo Carson a investitori di private equity Long Ridge Equity Partners e 15 senior manager per $30 milioni. Dice che il valore di questo investimento è più che raddoppiato da allora.

Questo denaro, insieme a milioni di suoi, è stato utilizzato per investire nei sistemi e nella tecnologia dell’azienda, oltre a finanziare acquisizioni di altre RIA.

Carson dice che negli ultimi cinque anni ha speso circa million 52 milioni sulla tecnologia che i suoi affiliati utilizzano-il tutto come parte della sua offerta di diventare l’Amazon e Netflix di consulenza. Dice che altri million 80 milioni saranno spesi da ora a 2020 su questo e sulla crescita del business della partnership.

Quindi, a cosa serve questo denaro e in che modo aiuterà una RIA basata su Omaha a competere con due dei più grandi titoli di crescita del mondo?

Il confronto Netflix è relativamente semplice. Carson Group ha un team che produce contenuti originali rivolti al consumatore, che viene portato in Forbes, US News & World Report, Barron’s, CNBC e USA Today, tra gli altri. Invia anche questo contenuto in tutto il Web e in cima ai risultati di ricerca di Google grazie ad alcune ottimizzazioni mirate dei motori di ricerca. I consulenti di Carson possono utilizzare questo contenuto sui loro siti e nelle comunicazioni con i clienti.

“Creando questo contenuto originale, che consente ai nostri consulenti di differenziarsi sul mercato”, afferma.

Il confronto Amazon entra in gioco con la piattaforma che Carson Group fornisce per i suoi RIA. Questo include un portale client che dà accesso a strumenti da una serie di fornitori di terze parti, come custodi Fidelity e TD Ameritrade, portfolio accounting service Orion, customer relationship management shop Salesforce e software di pianificazione finanziaria eMoney.

Carson fornisce l’esempio di come Amazon monitora i tassi di hover degli utenti sul suo sito Web e spedisce le merci a un determinato magazzino in previsione che una parte di questi si libra diventando acquisti entro 24 ore. Dice che la piattaforma che sta costruendo consentirà alla sua azienda di operare in modo simile.

‘L’intelligenza artificiale ci permetterà di conoscere il cliente meglio di quanto loro conoscano se stessi, meglio di un consulente umano che li conoscerà. Saremo in grado di anticipare i loro bisogni in base a comportamenti molto specifici”, dice. “Saremo in grado di anticipare e inviare comunicazioni al cliente prima che il cliente si rivolga a noi in base al loro comportamento sul sito web. Non è davvero diverso da quello che fa Amazon.’

BOOKING RETURNS

La piattaforma consente anche a RIAs nella partnership di inserirsi in una proposta di investimento comune.

Nonostante la passione di Carson per la pianificazione finanziaria, non è un evangelista passivo. Crede che sia la gestione attiva che passiva abbiano il loro posto nei portafogli e sostiene che le strategie azionarie e obbligazionarie interne della sua azienda sono all’altezza di qualsiasi gestore di denaro.

“Metterei la nostra squadra contro chiunque là fuori”, dice. Stiamo facendo un ottimo lavoro. Stiamo battendo il nostro punto di riferimento su oltre il 70% delle nostre strategie, che è inaudito.’

Questo non significa che sia contrario all’uso di manager di terze parti. Egli mette in evidenza in particolare quelli in parti meno liquide dei mercati, come Gorelick Brothers Capital, un negozio di Charlotte, North Carolina-based. L’azienda ha investito con i fratelli Gorelick in tre fondi, due dei quali hanno acquistato abitazioni residenziali sulla scia della crisi finanziaria e ora raccolgono l’affitto su di esso.

“Possediamo un paio di migliaia di case negli Stati Uniti attraverso questi due fondi through e i nostri clienti stanno godendo di rendimenti davvero solidi da quegli investimenti”, dice.

Un altro motivo per cui Carson ritiene che le strategie interne dell’azienda possano avere un vantaggio rispetto ai manager esterni è che l’azienda fa uno sforzo per mantenere basse le commissioni di gestione. Mentre questo li rende più attraenti dato che le tasse sono uno dei principali detrattori delle prestazioni di gestione attiva, Carson ammette che ha un costo.

‘I nostri margini sono sottili ed è costoso da fare,’ dice. “E questo è uno dei motivi per cui pensiamo che per essere competitivi oggi dovrai arrivare a assets 20 miliardi di asset.

‘ Stiamo arrivando al punto in cui stiamo iniziando a godere della scala… Sono rilassato oggi, ma mi sento davvero come se avessimo raggiunto la velocità di fuga quando arriveremo a billion 20 miliardi. Mi sentirò a mio agio quando arriveremo a 20 miliardi di dollari.’

BOARDING NOWThe Carson Group investment proposition è supervisionato da un comitato di investimento composto da Carson, CIO Scott Kubie, senior portfolio strategist Tyler Schlumpf, portfolio manager Rob Furlong e direttore della ricerca Brett Carson.Le strategie sulla piattaforma dell’azienda sono strutturate come account gestiti separatamente. I consulenti possono accedere a un totale di 43 strategie, tra cui diverse allocazioni di rischio nelle strategie dell’ETF.Di questi 43, 17 sono gestiti internamente, con 11 supervisionati da gestori patrimoniali di terze parti e il resto una collaborazione tra il team interno e strateghi esterni come BlackRock e Dorsey Wright.I gestori di terze parti includono Eaton Vance, che gestisce le scale obbligazionarie municipali e societarie per l’azienda, Swan Global Investments, che offre una strategia di rischio definita, e Day Hagan Asset Management, che gestisce un’offerta di dividendi tattica, tra gli altri.Ci sono tre modi in cui i consulenti possono offrire portafogli utilizzando la proposta di investimento Carson.● Allocare alla sua gamma di portafogli ETF basati sul rischio.● Utilizzare i suoi portafogli modello, chiamati serie Protector, che combinano una serie di strategie sulla piattaforma e gli ETF che sono in linea con le opinioni macroeconomiche del comitato.● Costruire portafogli personalizzati su misura che fondono le strategie più appropriate per i loro clienti. Il Carson Investment committee ha la supervisione delle strategie sottostanti ma non dei portafogli dei clienti dei consulenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.